LA TRADIZIONE

La storia dell’Hotel La Pineta a Selva di Val Gardena

Val Gardena

Le vostre vacanze in Val Gardena

Lo spettacolare massiccio del Sassolungo in Alto Adige

Il Sassolungo: uno degli emblemi dell’Alto Adige

Il Sassolungo in Alto Adige fa parte delle magnifiche Dolomiti del versante occidentale e si estende con l’omonimo massiccio fra il Gruppo del Sella e quello del Catinaccio. Il Sassolungo in Alto Adige vanta un’altezza di oltre 3.100 metri e fa compagnia alle altre cime del massiccio del Sassolungo nel cuore dell’Alto Adige con le loro tipiche rocce di “dolomia”. Si tratta della Punta Grohmann, della Torre Innerkofler, del Dente, del Sassopiatto e delle bizzarre Cinque Dita.

Il Sassolungo, uno dei simboli dell’Alto Adige

Gli ospiti dell’Hotel Pineta a Selva di Val Gardena adorano raggiungere il Sassolungo e il Sassopiatto mentre si trovano in Alto Adige e apprezzano le escursioni e le ferrate che si possono compiere in questo meraviglioso scenario. Il Sassolungo è uno degli emblemi dell’Alto Adige e si può raggiungere comodamente con la funivia del Passo Sella che vi porta fino alla forcella del Sassolungo in Alto Adige, ottimo punto di partenza per dedicarsi a spettacolari escursioni e arrampicate. Dal Sassolungo si estende il meglio dell’Alto Adige, con incantevoli panorami sull’Alpe di Siusi, il Sella e la Marmolada. Il Sassolungo qui in Alto Adige conquista i cuori degli alpinisti appassionati ed è stato scalato già agli inizi del secolo scorso da escursionisti che non avevano resistito al suo fascino. Così, nel 1936 la parete nord del Sassolungo in Alto Adige fu scalata da Gino Soldà e dalla sua squadra, mentre il famoso alpinista estremo altoatesino Reinhold Messner conquistò nel 1966 per la prima volta in solitaria questa parete che culmina con il Campanile Nord del Sassolungo in Alto Adige, tanto affascinante quanto impegnativo e rischioso. 

Esplorare il Sassolungo durante un soggiorno in Alto Adige

Per le vostre escursioni in Val Gardena non potete lasciarvi sfuggire il Sassolungo in Alto Adige come meta e non perdete l’occasione di organizzare un’uscita per scoprire le meraviglie del Sassolungo e del Sassopiatto qui nel cuore dell’Alto Adige. Un’escursione impegnativa di circa 6 ore che premierà i vostri sforzi con panorami strepitosi sul massiccio del Sassolungo in Alto Adige, le Dolomiti e i loro splendidi dintorni. Partite direttamente dall’Hotel La Pineta a Selva e vi servite della cabinovia Ciampinoi che conduce rapidamente alla stazione a monte. Prendete il sentiero 526A che porta al rifugio Vicenza del Sassolungo. È un percorso non molto agevole, prestate dunque attenzione e ogni tanto fermatevi ad ammirare la vista spettacolare e a prendere fiato. Superato il rifugio Vicenza, proseguite lungo l’itinerario 527 che si presenta subito molto più accessibile. Superate il Piz da Uridl e proseguite verso il rifugio Sassopiatto. Qui, è tempo di concedersi una gustosa pausa gastronomica senza rinunciare a momenti di relax ammirando gli splendidi panorami tutt’intorno. Si continua sul sentiero Friedrich August, dedicato al re dei Sassoni che adorava recarsi proprio qui nelle Dolomiti per ammirarne le meraviglie. Grazie a questo percorso, accedete al rifugio Pertini, di seguito al rifugio Friedrich August e per finire al Passo Sella. Ora prendetevi tutto il tempo e godetevi la vista a 360 gradi offerta dal massiccio del Sella e dai suoi suggestivi pinnacoli. Da qui scorgete anche il ghiacciaio della Marmolada e le bizzarre vette delle Odle.

Fatto il pieno di emozioni ai piedi del Sassolungo, ripartite verso la graziosa Città dei Sassi e continuate in direzione della cabinovia Ciampinoi. Un’escursione molto impegnativa ma anche ricca di impressioni che resteranno a lungo nel vostro cuore.

Lasciatevi conquistare anche voi dal fascino senza tempo del Sassolungo in Alto Adige!

Val Gardena d’invernoLa neve della Val Gardena è fonte di divertimento per tutti
Offerte vantaggioseGrandi vantaggi con le nostre offerte in Val Gardena
{$menu}
Questo sito utilizza cookie di profilazione di terze parti per inviarti pubblicità orientata alle tue preferenze. Se vuoi saperne di più o negare il consenso, clicca qui. Se accedi a un qualunque elemento tranne che al link sopra indicato, acconsenti automaticamente all’uso dei cookie.
ok